Linea Guida CIG n.12 - Attivazione o riattivazione dell'impianto del cliente finale

Il CIG (Comitato Italiano Gas), ha emesso la revisione delle Linee Guida n° 12, riferite all’attivazione e riattivazione della fornitura al Cliente utilizzatore di gas, volte a migliorare le specifiche di Sicurezza e a precisare la responsabilità dei diversi attori. ADRIGAS SPA, in qualità di Società di Distribuzione Gas metano in rete, invita progettisti e installatori di impianti ad applicare le nuove modalità di lavoro.

L’attivazione/riattivazione delle fornitura gas è svolta nel rispetto delle specifiche procedure/istruzioni ADRIGAS S.p.A. Di seguito si riportano le indicazioni generali ed i suggerimenti utili al buon esito delle attività.

1) Documentazione tecnica da fornire al distributore

ADRIGAS S.p.A. ai fini dell’attivazione della fornitura non accetta alcun tipo di documentazione tecnica diversa dai moduli A/12 e B/12 o dalla documentazione da assoggettare ad accertamento della sicurezza ai sensi della Del. AEEGSI 40/2014/R/gas.

Il modulo A/12 ed il modulo B/12 sono disponibili  nella sezione modulistica.

- 1.1) Modulo A/12

Il Modulo A/12 è utilizzato per attestare la tenuta dell’impianto di utenza ed è obbligatorio per ottenere la (ri)attivazione della fornitura nei casi di:

  • Fornitura sospesa causa dispersione sull’impianto di utenza rilevata dal servizio di pronto intervento.
  • Fornitura sospesa dovuta a situazione di pericolo su disposizione delle Autorità competenti.
  • Fornitura sospesa su richiesta del cliente finale per spostamento del contatore e/o sostituzione del misuratore per variazione in aumento della portata dell’impianto di utenza ( Mod. A/12 è obbligatorio solo se l’impianto non è soggetto ad accertamento documentale ai sensi della Del. 40/2014/R/gas).
  • Fornitura sospesa per esigenze di ADRIGAS S.p.A. che comporti la modifica dell’impianto di utenza, per esempio in caso di spostamento del gruppo di misura ( Mod. A/12 è obbligatorio solo se l’impianto non è soggetto ad accertamento documentale ai sensi della Del. 40/2014/R/gas).
  • Appuntamento successivo al 1° eseguito con “Esito Negativo” causa perdita impianto del Cliente.
  • Appuntamento successivo al 1° eseguito con “Esito Negativo” causa Moduli A/12 e/o B/12 obbligatori NON conformi, incompleti o incoerenti.

Nei casi sopra riportati il Modulo A/12 è considerato valido solo se soddisfa tutte le seguenti condizioni:

  • Il Modulo A/12 è in corso di validità (12 mesi dalla data del rilascio che coincide con la data di esecuzione della prova di tenuta);
  • Il Modulo A/12 è compilato, timbrato e sottoscritto in originale dall’installatore che ha eseguito la verifica;
  • Presenza del certificato di possesso requisiti professionali o visura camerale in corso di validità (12 mesi dal rilascio o dalla data di conferma di validità dello stesso documento espressa mediante autocertificazione in calce, a firma dell’installatore);
  • Il Modulo A/12 reca data non precedente alla sospensione della fornitura gas causa impianto non a tenuta.

- 1.2) Modulo B/12

Il Modulo B/12 è utilizzato come verbale di prova della tenuta dell’impianto di utenza all’atto dell’attivazione della fornitura nei casi in cui la prova è di competenza dell’installatore incaricato dal cliente ed in particolare è obbligatorio quando si presenta anche solo una delle seguenti situazioni:

  • Impianto di utenza alimentato a gas con pressione di fornitura in MP/AP (Gas Naturale >40Mbar)
  • Impianto di utenza alimentato da contatore > G6 (sulla targhetta del contatore QMax > 10mc/h)

Il Modulo B/12 deve essere rilasciato esclusivamente il giorno previsto per l’attivazione/riattivazione  della fornitura e quindi è accettato solo se reca tale data e se l’attività di competenza dell’installatore è stata completata prima dell’arrivo dell’operatore ADRIGAS S.p.A. all’appuntamento previsto.

Il Modulo B/12 è considerato valido solo se soddisfa tutte le seguenti condizioni:

  • Il Modulo B/12 è rilasciato il giorno previsto per l’attivazione/riattivazione della fornitura e quindi è accettato solo se reca data attuale.
  • Il Modulo B/12 è compilato, timbrato e sottoscritto in originale dall’installatore che ha eseguito la verifica;
  • Presenza del certificato di possesso requisiti professionali o visura camerale in corso di validità (data di rilascio del certificato di abilitazione/visura camerale o data di conferma di validità dello stesso documento espressa mediante autocertificazione in calce con timbro e firma dell’installatore abilitato entro i 12 mesi precedenti la data attuale di compilazione del Modulo B/12.

Nel caso che l’attività sia svolta da un secondo installatore differente da quello che ha redatto l’allegato A/12, è completo di certificato di possesso dei requisiti professionali o visura camerale anche del secondo installatore.

Il Modulo B/12 non sostituisce il Modulo A/12 nei casi in cui quest’ultimo è obbligatorio.

2) Requisiti tecnici professionali o visura camerale

Il Modulo A/12 e il Modulo B/12, devono recare in allegato copia del certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali di cui al D.M. 37/08,art 3, comma 6.,oppure, in alternativa, la visura camerale recante i medesimi requisiti.

3) Attivazione della fornitura

In sede di (ri)attivazione della fornitura gas il tecnico ADRIGAS S.p.A. controlla l’assenza di dispersioni sull’impianto interno del cliente finale o la tenuta idonea al funzionamento. La prova di tenuta è effettuata dal tecnico ADRIGAS S.p.A., salvo i casi in cui la prova è di competenza dell’installatore (Nel caso in cui il misuratore sia >G6 e comunque in tutti i casi in cui la fornitura è in MP/AP), in questi casi l’operatore ADRIGAS S.p.A. verifica la tenuta acquisendo il Modulo B/12.

A seguito dell’esito positivo della prova di tenuta ed in assenza di altri elementi ostativi all’attivazione/riattivazione, il tecnico ADRIGAS S.p.A., conclude l’attività lasciando il rubinetto a monte del misuratore chiuso e si consegnano al Cliente Finale o suo incaricato copia del verbale di (ri)attivazione, la chiave della valvola di intercettazione a monte del misuratore quando presente e sono forniti suggerimenti per il corretto avvio all’utilizzo dell’impianto di utenza. (L’intervento dell’ installatore abilitato per la rimessa in servizio dell’impianto di utenza è opportuno, anche quando non previsto dalla legislazione vigente).  

Si ricorda che nel caso di impianto di utenza nuovo o di impianto di utenza modificato/trasformato:

  • La messa in servizio dell’impianto è competenza di installatore abilitato.
  • L’impianto non può essere utilizzato prima dell’avvenuta messa in servizio da parte dell’installatore di cui sopra.
  • Per gruppi di misura con contatore di classe < G6 con fornitura in Bassa Pressione il cliente finale deve informare l’installatore (qualora non presente all’attivazione della fornitura) dell’esito della verifica di assenza di dispersioni o di idoneità al funzionamento dell’impianto effettuata da ADRIGAS S.p.A. fornendogli le eventuali evidenze documentali.

4) Coinvolgimento attivo dell’installatore abilitato

La verifica di assenza di dispersioni o idoneità al funzionamento dell’impianto è effettuata con il coinvolgimento attivo dell’installatore abilitato incaricato dal cliente finale nei casi riportati nella seguente tabella:

Classe del misuratore e pressione di fornitura

Obbligo della presenza del Cliente finale o suo incaricato

Obbligo della presenza dell’installatore

Obbligo presentazione Modulo A/12

Coinvolgimento attivo dell’installatore con presentazione del Modulo B/12 con data nel giorno dell’appuntamento

Misuratore < G6 e fornitura in Bassa Pressione (< 40 mbar Gas Naturale)

SI

NO

NO(*)

NO

Misuratore > G6 e comunque in tutti i casi di fornitura in Media Pressione/Alta Pressione (> 40 mbar Gas Naturale)

SI

NO

NO(*)

SI

*Il modulo A/12 è obbligatorio quando specificato nel punto 1.1

Nel caso di prova di tenuta di competenza dell’installatore:

  • La prova deve essere eseguita nel rispetto dei tempi previsti dalla normativa tecnica seguita che deve essere indicata nel Modulo B/12.
  • La prova deve essere ultimata prima dell’arrivo del tecnico di ADRIGAS S.p.A.
  • Deve essere consegnato al tecnico di ADRIGAS S.p.A. il Modulo B/12 attestante l’esito della prova di tenuta, recante la data del giorno dell’attivazione e con allegato il certificato di possesso dei requisiti professionali dell’installatore o la visura camerale.